Un angelo custode in divisa: Carabiniere eroe salva bambina con una telefonata

Attimi di paura e di terrore nel Quartier del Piave, nel Trevigiano: bimba di 3 anni inghiotte una caramella e rischia di soffocare, ma viene salvata da un “Angelo custode” in divisa che telefonicamente ha fornito istruzioni alla mamma sulle manovre di disostruzione da eseguire sulla piccola.

“Mia figlia non respira più, le è andata di traverso una caramella”, le parole della madre spaventatissima della bambina di appena 3 anni che ieri alle 18.30 in località di Pieve di Soligo (Treviso) ha chiamato allarmata i Carabinieri.

La bambina si stava soffocando con la caramella. “Non respira, è cianotica, sembra non cosciente“: dalla Caserma di Vittorio Veneto, il carabiniere si mette in contatto con il 118 per fare intervenire tempestivamente i soccorsi.

Si sono precipitate subito le ambulanze, ma nel frattempo l’Angelo custode in divisa dà istruzioni alla mamma della piccola per disostruirle la gola e praticare corrette manovre di disostruzione. Alla fine la bimba riprende ce l’ha fatta e riprende a respirare.

Grazie alle istruzioni telefoniche del Carabiniere molto probabilmente le due ambulanze fatte convergere verso Pieve di Solingo sarebbero arrivate troppo tardi per salvare la piccola.

Facebook Comments